Il loro sogno nel cassetto

I giovani sognano città green e tecnologicamente all’avanguardia: è quanto emerge da un’indagine lanciata da Ntt Data in collaborazione con il Liceo Scientifico Albert Einstein di Milano

Smart CityAmano vivere la città, ma la sognano ‘green’ e a misura d’uomo, predicano il Wi-Fi libero e auspicano trasporti pubblici efficienti, ma a risparmio energetico. E’ questo il profilo-tipo degli oltre 100 utenti coinvolti nell’indagine che Ntt Data, un Global IT Innovator con sede a Tokyo e presente in oltre 35 Paesi,  ha lanciato in collaborazione con il Liceo Scientifico Albert Einstein di Milano, per indagare il rapporto tra i giovani e le Smart City, le città intelligenti del prossimo futuro. Del campione il 48% ha un’età compresa tra 15 e 24 anni e il 75% ha comunque meno di 40 anni

Dall’indagine emerge che i giovani non rinunciano allo smartphone (lo possiede l’85% del campione) ma mettono ai primi posti dei loro desideri la creazione di ‘infrastrutture per migliorare la vita dei cittadini’ (64%), mezzi pubblici intelligenti (55%), energia green (54%) e auto elettriche (49%). Non è un caso, quindi, che percentuali significative di intervistati si aspettino che le applicazioni mobili del futuro riescano finalmente a fornire informazioni ritenute importanti come quelle relative alla situazione del traffico in tempo reale (51%), agli orari di treni e metro (49%) e, dato decisamente meno scontato, alle colonnine per ricaricare le auto elettriche (45%); subito a seguire, il 38% del campione vorrebbe incrementare il servizio di bike sharing (38%) e di car sharing (35%).

Sul fronte delle auto elettriche, l’indagine rileva che, per noleggiarne una, quasi la metà del campione sarebbe disposto a pagare il 10% in più rispetto a un’auto tradizionale con prestazioni equivalenti, mentre il 26% arriverebbe addirittura a sborsare il 20% in più. Alcuni intervistati caldeggiano addirittura la possibilità di studiare un’applicazione che consenta di organizzare il car sharing tra utenti della Rete, per condividere i costi degli spostamenti e contribuire a snellire l’aumento di flusso automobilistico atteso per l’occasione e il conseguente livello di inquinamento.

I risultati completi dell’indagine hanno rappresentato il punto di partenza per lo stage di cinque giovani studenti del quarto anno del Liceo Scientifico Albert Einstein di Milano. Per quattro settimane i cinque ragazzi sono stati inseriti in un team di lavoro multidisciplinare composto da professionisti del mercato ”Energy& Utilities”, dedicandosi all’analisi dell’esistente e alla creazione del concept pilota di un’App che dia forma concreta alle due principali esigenze espresse soprattutto dalla componente più giovane del campione: città più vivibili e tecnologicamente all’avanguardia, e salvaguardia dell’ambiente.

Per ulteriori informazioni: www.nttdata.com/it

 

Tags: , , ,

Nessun commento

Lascia una Commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.