Un blog che parla di green economy lontano dalle cronache ufficiali e dai comunicati aziendali. Le storie del mondo green raccontate da un altro punto di vista.

Il Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria boccia lo spot sul nucleare

E’ pubblicità subliminale lo spot dove ognuno sfida se stesso, ideato dall’agenzia Saatchi & Saatchi che si ispira al Settimo Sigillo di Bergman, dove la scacchiera è la metafora della nostra esistenza e dove si sfidano due punti di vista. E’ quanto ha sancito il Giurì definendo le informazioni contenute nello spot false e fuorvianti. Oltre 6 milioni di euro, questo il budget per la campagna pubblicitaria promossa dal Forum sul Nucleare Italiano presieduto da Chicco Testa, ex Legambiente e ora nuclearista convinto.

Investimento che, ad oggi, secondo l’indagine condotta da Ipsos per conto del Forum Nucleare, non ha prodotto un gran ritorno. Secondo i dati della società di ricerche di mercato presieduta da Nando Pagnoncelli dopo centinaia di passaggi, da dicembre ad oggi, i pro atomo sono cresciuti di soli 3 punti e restano fermi al 32%, mentre chi è contrario al nucleare è un ben consolidato 58%.