Un blog che parla di green economy lontano dalle cronache ufficiali e dai comunicati aziendali. Le storie del mondo green raccontate da un altro punto di vista.

Oggi in discussione a Palazzo Chigi il nuovo decreto sul nucleare

Continua la querelle intorno allo spot del Forum sul nucleare. È bastata una piccola modifica alla versione originale appena bloccata dal Giurì di autodisciplina pubblicitaria, per aggirare lo stop e continuare a vedere la pubblicità. Così, come si suol dire, quelli del Forum “fatta la legge hanno trovato l’inganno” e per palesare la propria posizione hanno aggiunto in coda allo spot una semplice frase: “noi siamo favorevoli” e poi, rivolgendosi agli spettatori: “E tu?”.

In questo modo gli ideatori della pubblicità sono venuti incontro alle richieste del Giurì. Infatti, fanno sapere gli ideatori in un comunicato “il Giurì non ha censurato i contenuti e la sostanza della nostra comunicazione come invece i nostri detrattori hanno strumentalmente cercato di far credere”. La posizione pro nucleare del Forum non era stata inserita nella precedente versione perché, continua la nota, “era nostra intenzione essere equilibrati, dando pari dignità alle due posizioni: favorevoli e contrarie. Del tutto prive di fondamento sono quindi le reiterate dichiarazioni di quanti pretenderebbero una comunicazione sui temi del nucleare in linea esclusivamente con le loro idee, non riuscendo evidentemente a sopportare che vi sia spazio anche per altre posizioni; come per altro avviene in tutto il resto del Mondo”. E così lo spot in meno di una settimana è tornato online nella versione aggiornata a tempo di record anche se, fanno sapere dal Forum, al momento non è prevista una pianificazione dello spot modificato in tv e sugli altri media.

www.adginforma.it